Consiste nella realizzazione di protesi impiegate per la sostituzione di elementi dentali mancanti (ponte fisso o mobile) oppure nel caso di copertura di elementi dentali compromessi (corone, coperture in porcellana, altro materiale).

Nella progettazione e costruzione di protesi è necessario tener conto di specifici requisiti:

  1. Funzionalità: riguarda il ristabilimento della corretta masticazione e delle funzioni articolari (apertura, chiusura, lateralità destra-sinistra, protusione-retrusione e la corretta fonetica)
  2. Resistenza: la protesi deve resistere al peso del carico masticatorio e all'usura dei liquidi buccali
  3. Innocuità: la protesi deve essere costruita con materiali che non siano tossici e non deve presentare "angoli vivi" che potrebbero danneggiare i tessuti
  4. Estetica: i denti artificiali devono essere il più possibile simili a quelli naturali, particolare attenzione è rivolta all'inalterazione del corretto profilo facciale del paziente

Una protesi dentale rimane comunque sempre un oggetto personale, per questo motivo è importante esaminare sia lo stato della mascella che la salute dei denti del paziente (generalmente viene eseguita una lastra panoramica oppure una TAC) per identificare il metodo migliore per l'ottenimento di un risultato ottimale. I dati ricavati vengono poi trasmessi ad un laboratorio dentale per la preparazione della protesi.

È un vantaggio se il paziente possiede alcuni denti propri su cui la protesi dentale può appoggiarsi mentre se si dovesse procedere all'estrazione di tutti i denti, la protesi dentale verrà posizionata solo dopo la completa guarigione del paziente.

I materiali biocompatibili usati per le sostituzioni dentali (impianti, corone, intarsi) sono la resina, il metallo oppure la ceramica. Quando si vogliono ottenere dei risultati ottimali a livello estetico solitamente consigliamo protesi in ceramica che hanno costi maggiori ma che "imitano" in tutto e per tutto la naturalezza di un dente. Si utilizzano anche materiali che non presentano struttura in metallo ma in zirconio (tipo ceramica durissima) su cui viene aggiunta la ceramica estetica.