La parodontologia è definita come la disciplina che si occupa della cura dei tessuti parodontali. La malattia parodontale si manifesta in vari gradi di severità e può essere locale o generale.

Se il danno è localizzato in una semplice infiammazione gengivale si interviene con una rimozione della placca batterica ed i segni scompaiono, se al contrario la placca è molta e sono poche le resistenze individuali, vi può essere la possibilità che l'infezione si insinui nell'osso dove si vanno a creare le tasche parodontali (veri e propri spazi tra radice e gengiva/osso); nel caso si trascuri l'infezione questa può arrivare all'osso alveolare portando alla perdita del dente (malattia detta volgarmente piorrea).

Le fasi terapeutiche della parodontite possono essere identificate in:

  1. Fase diagnostica dove viene valutata l'entità della malattia
  2. Fase etiologica dove vengono rimossi tutti gli agenti causali della malattia e si insegnano al paziente le necessarie forme di igiene orale
  3. Fase chirurgica, nel caso in cui non si sia risolto il problema con la fase precedente
  4. Fase di mantenimento

In ogni caso il paziente deve diventare un ottimo esempio di persona "devota" alla propria igiene orale.